donne senza memoria


Donne senza memoria incuneate nei colombari
dormono un sonno da letto d’uova, senza fallo.
Sonno di camere a ore, da lenzuola spaiate, da vite
divise. L’uniforme gualcita del cuscino parla
al grammofono delle scale su cui Parker rivà
senza affanni, del bop di un pianto speso
male, salivato, su boulevard seminati di gusci aperti.
A loro sempre l’estate viene per la prima volta.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...